Condominio Centro Residenziale Colle Diana

Cablaggio in Fibra Ottica del Consorzio

Cablaggio in Fibra Ottica del Consorzio

Open Fiber è un operatore iscritto al Registro degli Operatori di Comunicazione tenuto presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy.
La mission dell’azienda, operante a livello nazionale, è quella di realizzare la rete nazionale in fibra ottica fino ai singoli edifici, e le singole unità abitative e gli uffici all’interno degli stessi, consentendo così di rendere disponibili a tutti i benefici della banda ultra-larga.
I vantaggi dell’infrastruttura tecnologica di Open Fiber sono:
Performance a 1 Gbps: ovvero una elevatissima velocità di trasmissione di dati, sia in download che in upload, resa possibile dalla banda ultra-larga in fibra ottica;
Super efficienza: le reti di telecomunicazione del futuro viaggiano su fibra ottica perché fibra ha una vita economica utile molto lunga e ha una velocità di trasmissione molto più elevata rispetto alle metodologie tradizionali;
Apertura al futuro: la fibra ottica, attraverso la tecnologia FTTH, raggiunge direttamente le abitazioni garantendo la compatibilità con una rapida evoluzione dei servizi di rete.

L’importanza della suddetta infrastruttura è stata di affermata del D.Lgs. (c.d. Codice delle Comunicazioni elettroniche), che all’art. 51, c. 1, prevede che “Gli impianti di reti di comunicazione elettronica ad uso pubblico, quelli esercitati dallo Stato e le opere accessorie occorrenti per la funzionalità di detti impianti hanno carattere di pubblica utilità”.

Nello specifico le attività di scavo e ripristino del manto stradale per la posa della fibra ottica saranno eseguite nelle modalità previste dal Decreto Ministeriale 1° ottobre 2013 (“Decreto Scavi”) e, per ciò che attiene la tecnica della micro-trincea, dall’art. 40 2 del D.L. 31 maggio 2021 n. 77 (cd. Decreto Semplificazioni II), che prevede che “[…] qualora sia tecnicamente fattibile per l’operatore, la posa in opera di infrastrutture a banda ultra larga viene effettuata con la metodologia della micro-trincea, attraverso l’esecuzione di uno scavo e contestuale riempimento di ridotte dimensioni (larghezza da 2,00 a 4,00 cm, con profondità variabile da 10 cm fino a massimo 35 cm), in ambito urbano ed extraurbano, anche in prossimità del bordo stradale o sul marciapiede […]”. Ne consegue che per la tecnica della micro-trincea si procederà con il riempimento con una apposita malta dello scavo eseguito.

Si evidenzia che l’impianto in fibra ottica di Open Fiber non necessita di alimentazione elettrica, è privo di emissioni radiomagnetiche ed è gratuito, non ponendo alcun onere a carico del Consorzio né in fase di realizzazione né in fase di successiva manutenzione.

Per eseguire gli interventi necessari Open Fiber si avvale di imprese specializzate, il cui personale sarà riconoscibile tramite apposito tesserino identificativo. Le opere saranno realizzate a regola d’arte a salvaguardia del decoro ed in generale dello stato conservativo dei luoghi. In ogni caso, qualora dovessero verificarsi danni, gli stessi saranno prontamente liquidati dall’impresa realizzatrice che si impegna, inoltre, a restituire gli spazi comuni interessati dai lavori puliti e sgombri, secondo lo stato di fatto anteriore all’intervento. Lo scavo verrà eseguito in modo da impattare il meno possibile sull’estetica della strada.

IN ALLEGATO IL PROGETTO ESECUTIVO

OPEN FIBER SPA